DOMANDE FREQUENTI

Ecco una raccolta delle domande frequenti che le nostri clienti ci sottopongono.
Per tutte le altre richieste puoi compilare il form a fine pagina.

Ovviamente SI, in Italia la vendita di materiale contraffatto è reato penale.

Spesso le nostre borse vengono scambiate per nuove ma tutto ciò che vendiamo è USATO, pertanto il loro prezzo è inferiore in quanto tutte hanno avuto un precedente proprietario.

Assolutamente NO, le borse vengono lasciate nello stato in cui vengono acquistate per preservarne l’autenticità e lo stato originale. Vengono solamente pulite e disinfettate internamente con sistema all’ozono. Non eseguiamo alcun tipo di restauro ne di riparazione su nessuna borsa e consigliamo sempre di rivolgervi direttamente alla Maison per evitare tentativi di riparazione dozzinali che potrebbero pregiudicare l’autenticità della Vostra borsa.

Molto spesso chi acquista una borsa non lo fa con l’idea di venderla in un secondo momento quindi nella maggior parte dei casi scatole, ricevute e cartellini vengono buttati via una volta arrivati a casa. Ciononostante spesso rientriamo borse complete di tutto. Questo sicuramente valorizza maggiormente l’oggetto in vendita.

Certamente SI, abbiamo la possibilità di rilasciare una certificazione che attesti l’autenticità o meno del prodotto. Per farlo però abbiamo la necessità di avere il prodotto fisicamente nei nostri uffici per un paio di giorni almeno. Per ulteriori informazioni o preventivi scriveteci pure via mail, social o Whatsapp.

Purtroppo questa è una delle leggende metropolitane più diffuse. Le fabbriche che producono per le più blasonate Maison mondiali sono sottoposte a rigidissimi controlli e da esse NON ESCE NULLA. Un imprenditore o direttore di stabilimento non rischierà mai di perdere contratti milionari con le Maison per portare fuori una borsa a Vostra cugina/zia/nonna! Ci è capitato che queste fantomatiche borse ci siano state proposte in tentativi di vendita, sono sempre risultate borse false! Inoltre chi ve le propone come scarti del controllo qualità MENTE, tutto ciò che viene scartato viene distrutto. Diffidate sempre di chi vi propone questi “affaroni”, anche se le borse fossero corredate di certificati, card e seriali, ormai i falsari offrono dei falsi fatti benissimo che solo esperti del settore, gente che vede centinaia di borse l’anno, è in grado di riconoscere.

Va visionato il certificato, visto se corrisponde esattamente alla borsa in questione, da chi è stato rilasciato e se vi è qualche link che riporti all’azienda che ha emesso il certificato o al certificato in originale. Attenzione, ci è capitato spesso di vedere anche certificazioni (o scontrini e fatture) false accompagnare borse false.

Le borse possono essere riservate solo a fronte di acconto di importo pari al 30% del costo della borsa o 50€ ove questo importo fosse inferiore. La borsa verrà riservata per 30 giorni, al termine dei quali, se non dovesse essere saldata, verrà rimessa in vendita e la caparra verrà trattenuta a titolo di risarcimento. Borse non fermate con caparra sono considerate in vendita a tutti gli effetti.

Certamente! ICONE Vintage collabora con Soisy , una soluzione di pagamento rateale che consente pagamenti rateali con interessi bassissimi ed autorizzazioni pressoché immediate. Per maggiori informazioni su Soisy visita soisy.it

Questo sito è protetto da reCAPTCHA e la Privacy Policy e Terms of Service di Google.